Cerchio Sciamanico

.

L’antica pratica dello sciamanismo è una via di accesso diretto al mondo spirituale. Essa è finalizzata al reperimento di conoscenza, potere personale e guarigione, e si basa sull’uso disciplinato di un insieme di tecniche. Il Viaggio Sciamanico è una di queste: un viaggio nella nostra dimensione spirituale che si compie in uno stato espanso di coscienza, raggiunto attraverso il suono ripetitivo del tamburo. In molte culture native la realtà non ordinaria esperita attraverso il viaggio sciamanico si compone di tre diversi luoghi: Mondo di Sopra, Mondo di Sotto (entrambi completamente nella realtà non ordinaria) e Mondo di Mezzo (che presenta sia aspetti materiali-ordinari che non ordinari-spirituali). Nei Cerchi si viaggia nei Mondi di Sopra o di Sotto, luoghi in cui è possibile incontrare entità spirituali che gli sciamani chiamano Spiriti Alleati e che si presentano per lo più sotto forma di Animali di Potere e di Maestri Guida (antenati, figure mitologiche, saggi). Gli Alleati ci conferiscono il potere e la conoscenza per aiutare ed aiutarci a guarire.

 

Un Cerchio Sciamanico è il contesto più adatto a chi intende muovere i primi passi nei territori dello sciamanesimo, ma anche bellissima occasione di approfondimento e condivisione per chi già pratica da tempo. Si tratta di una cerimonia, ogni volta diversa, in quanto la forma esteriore è suggerita dagli Spiriti Alleati, e si basa sempre su un’intenzione precisa. Si fa in gruppo e, oltre a permetterci di entrare in contatto con questa dimensione transpersonale, è un modo di celebrare la propria vita. Formare un Cerchio Sciamanico e farne parte significa sperimentare preziosissime esperienze in uno spazio sacro e protetto, in cui poter condividere le proprie esperienze come fonte collettiva di arricchimento personale per ognuno dei presenti. In un Cerchio si crea un'unione che va al di là di ogni barriera e pregiudizio a cui siamo abituati quotidianamente.

Durante il Cerchio una o più persone suonano il tamburo e gli altri viaggiano restando comodamente stesi a terra al buio.

Vengono anche utilizzati e condivisi canti sacri delle tradizioni native nord e sud americane.

 

Il programma sarà indicativamente il seguente (ogni volta diverso, perché sono gli Spiriti che di volta in volta danno indicazioni sul tema da affrontare):

Prima parte: Viaggio Sciamanico nel mondo inferiore o superiore per incontrare un proprio Animale di Potere o un Maestro Guida (per coloro che non hanno precedenti esperienze), Viaggio Sciamanico su un tema specifico per coloro che hanno già avuto modo di conoscere i propri Spiriti Aiutanti.

Seconda Parte: Viaggio sciamanico di conoscenza o guarigione con il proprio Animale di Potere o Maestro Guida.

 

Il Cerchio è aperto anche alle persone che non hanno precedenti esperienze di Viaggio Sciamanico, ma che sono aperte a questo tipo di ricerca spirituale. Ogni persona infatti può compiere il viaggio nella realtà non-ordinaria. Non abbiamo bisogno di intermediari per avvalerci della saggezza e dei poteri di guarigione dell'universo, in quanto la   connessione con la dimensione spirituale è una capacità innata dell'essere umano.

Il modello di riferimento è il Core Shamanism (sciamanesimo transculturale) messo a punto da Michael Harner, l'antropologo che ha riportato in Occidente questi saperi millenari diffusi in tutto il mondo e che utilizzano il tamburo per indurre lo stato espanso di coscienza necessario alle pratiche.

 

Cosa portare:

- una coperta

- una benda per coprirsi gli occhi

- un cuscino per appoggiare

- un cuscino per appoggiare la testa e un tappetino yoga, se si preferisce portare i propri (nel centro ci sono comunque cuscini e tappetini a disposizione per tutti)

- se li si possiede, un sonaglio o un tamburo sciamanico o a cornice

- quaderno e penna per prendere nota del Viaggio

 

La conduzione del cerchio ed il tambureggiamento saranno a cura di David Rossato, counselor olistico (diplomato ASPIC, accreditato FAIP e REICO), operatore Reiki, musicista e tecnico del modello musicoterapeutico Benenzon. Da anni praticante e accompagnatore nella pratica del core shamanism, si è formato presso il corso biennale del Centro Studi Sciamanici di Nello Ceccon, i corsi della Foundation of Shamanic Studies di Michael Harner tenuti in Italia da Lorenza Menegoni e Nello Ceccon, i workshop di Carlos Sauer (tradizioni Cheyenne, Lakota e brasiliana) e i seminari intensivi di Claudio Pini/Maria Bambara e di Sandra Sofiati (tradizione afro-brasiliana).

 

INGRESSO CON PRENOTAZIONE - IMPORTANTE:

visto il numero limitato di posti, il Cerchio è a numero chiuso.

Quota di partecipazione 25 eu

25 euro